MENU

L’INCONTRO

Titolo L’incontro Opera commissionata e pubblicata da Hestetika, magazine d’arte italiano. Si intitola “L’Incontro”, ed è stata utilizzata per la copertina sullo speciale dedicato all’innovazione tecnologica. Numero 31, Ottobre 2018. DESCRIZIONE La diffusione culturale permette di trasformare, contaminare e ribaltare un mezzo in espressione artistica. Creatore e creazione si fondono verso la scoperta di nuove dimensioni. L’opera è un omaggio al passato, al presente ed al futuro dell’evoluzione umana. TECNICA UTILIZZATA Matita grafite e pennarello nero su carta, computer grafica. NOTA I tratti disegnati a mano sono stati manipolati attraverso software digitali, sperimentando nuove tecniche e trasformando la materialità degli strumenti in pixel.
Read More ›

self portrait

MATTEO BARACCO identità visiva Business Card fronte e retro, stampati in una tiratura limitata di 50 pezzi numerati a mano. Self Portrait — 2018    
Read More ›

Pasta & Insalata

Pasta & Insalata Storia della mia vita. Scatto fotografico a cura di Marco Baracco, mio padre. Tema: Il Percorso «Il segreto non consiste in come muovi i piedi, ma in come muovi la mente.» Morihei Ueshiba IL PROGETTO Vivo. Vivo in un contesto storico. Osservo le persone. Osservo lo spazio che mi circonda. Progetto e organizzo lo spazio che ci circonda. «Mamma, probabilmente esco.» «Sì. Basta che passi l’aspirapolvere.» «Cosa c’è per cena?» «Pasta e insalata.» «L’arte non riproduce ciò che è visibile. Lo rende visibile.» Paul Klee N.B. Per gli artwork presenti  è stato utilizzato del cibo di scarto. Con i presenti, non si vuole indurre allo spreco, ma si vuole evidenziare quanto l’inquinamento ed il degrato del pianeta, influenzi la qualità di esso.
Read More ›

Istinto

Istinto 2016, POSTER – formato A3 Progetto Accademico La spinta interna, congenita e immutabile, ad agire e comportarsi in un determinato modo, che, sebbene indipendente dall’intelligenza, può essere da questa modificata, regolata, repressa. Link: PROGETTO
Read More ›

Dove ho visto te

Dove ho visto te Breve raccolta dati di due innamorati In una mia foto, in quel concerto dove si ballava, tra la pioggia di una città grigia. Ho guardato bene e ti ho notato in quel sorriso rubato e poco accennato, negli occhi. I tuoi, che sfuggono per poi fissarmi. Poi, in una canzone e ancora in un colore. Ti ho visto in una stagione e in quel pastello; nel giorno e nella notte d’estate più calda. Ti ho trovato nel mio desiderio più bramato e vuoi sapere dove ti ho ancora visto? Ho visto te in me, negli abissi di una mente affogata dalla ragione e nelle profonde superfici di un cuore, in cui scorri in soluzione di linfa d’amore.   Link: PROGETTO
Read More ›